Il contenuto di questo sito web è concepito ad uso esclusivo di investitori qualificati e deve essere condiviso in maniera appropriata.
M&G
3/02/23

Inflazione, la meta finale Inflazione, la meta finale

La Fed resta aggressiva rispetto al mercato, affermando ancora una volta che i tassi stanno salendo più di quanto prezzato dai mercati e che rimarranno a livelli elevati più a lungo di quanto previsto, per poter riportare l'inflazione "verso il 2%". La banca centrale statunitense si aspetta che la crescita sia più bassa e che l'inflazione e la disoccupazione siano più elevate di quanto previsto in precedenza. In breve, i recenti movimenti al ribasso dei rendimenti e dei premi per il rischio stanno allentando le condizioni finanziarie e questo potrebbe richiedere, agli occhi della Fed, una politica più restrittiva più a lungo.

Uncle Jim's World of Bonds

Rimesse: uno stimolo al forex per i mercati emergenti e di frontiera

Quasi tutte le economie emergenti e di frontiera ricevono un gradito stimolo dalle rimesse dei lavoratori. Questi flussi integrano i guadagni derivanti dal forex tanto quanto gli investimenti diretti esteri (IDE) e sono di gran lunga superiori agli aiuti allo sviluppo dall’estero. Le rimesse giocano un ruolo chiave nel finanziamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) e negli sforzi volti a mantenere la sostenibilità del debito.

Convergenza EM vs DM: la battaglia dei titoli a rendimento meno elevato

Il 2022 è stato un anno notoriamente negativo per i titoli di Stato su scala globale, in quanto le banche centrali hanno avviato (o proseguito) cicli di rialzo dei tassi d’interesse per contrastare i livelli di inflazione alle stelle. Ciò è stato causato da una politica monetaria distensiva senza precedenti durante una pandemia, ostinate strozzature dal lato delle forniture, mercati del lavoro forti e perturbazioni dei mercati delle materie prime dovute all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. A ogni modo, è chiaro che le varie banche centrali stanno affrontando questi problemi di crescita e inflazione in modi e ritmi diversi.

Mondiali di calcio 2022: quale punteggio ESG per le squadre partecipanti e per i Paesi che hanno ospitato la Coppa del mondo in passato?

La scelta del Qatar come Paese ospitante i mondiali di calcio è stata piuttosto controversa, per via delle accuse di duro sfruttamento dei lavoratori migranti coinvolti, dell’impatto ambientale associato all’organizzazione di un evento sportivo di vasta portata nel Golfo Persico (anche in inverno) e del trattamento riservato dal Paese alla comunità locale LGBT e ai tifosi in trasferta.

Asia Centrale e Caucaso, sfida alla gravità

Le prospettive economiche mondiali pubblicate dal FMI a ottobre hanno dipinto un quadro piuttosto preoccupante per le economie dei mercati emergenti, che hanno visto un rallentamento della crescita del PIL ben più netto del previsto e livelli elevati di inflazione, in un contesto caratterizzato da condizioni finanziarie più rigide e pressioni sul costo della vita. Le previsioni di crescita del PIL 2022 per la maggior parte delle economie avanzate ed emergenti sono state riviste al ribasso rispetto ad aprile, con revisioni più importanti in Cina,…

È giunto il momento di parlare di QT europeo – parte prima

Nelle ultime due settimane abbiamo notato un notevole cambio di registro da parte di diversi esponenti della BCE, che hanno parlato in modo più esplicito di riduzione del proprio bilancio (noto come quantitative tightening o QT), in quello che sembra un tentativo coordinato di preparare i mercati alla prossima fase di politica monetaria della banca centrale. L’inflazione nell’Eurozona si attesta attualmente al 10%, un record per la moneta unica. La Germania non vedeva un simile livello di inflazione dal 1951 (durante la guerra di Corea)….

Resta aggiornato con il blog Bond Vigilantes

Registrati
-->